L'ostacolo

L'ostacolo

 

"Nonna, cosa fai quando incontri un ostacolo sul tuo cammino?"

"Indosso il mio abito migliore, quello delle feste.
Pettino con cura i miei capelli, raddrizzo la mia schiena e spengo tutte le luci abbaglianti.
Accendo un piccolo lume e mi accomodo. Proprio davanti al mio ostacolo.
E lì, nell'oscurità che ci avvolge, entro in intimità con il mio problema.
Lo osservo, lo tocco, lo lascio fare. Ed inizio a viaggiare insieme ad esso.
Ovunque mi vorrà portare."

"Non hai paura della destinazione?"

"No, bambina mia. La mia attenzione è tutta nel viaggio.
Quando arriverò sarò pronta ad accogliere qualsiasi meta.
Perché avrò raccolto per strada la bussola che può indicarmi la via da percorrere.
Per raggiungere luoghi incredibili. Dentro di me.
L'ostacolo è il faro. Della mia interiorità."

 

"Non sono capace di intraprendere questo viaggio..."

"Perché non hai ancora imparato a vestirti a festa dinnanzi a qualsiasi problema.
Fuggi invece di rimanere. Proprio lì, dove fa male.
L'ostacolo è il tuo maestro interiore che viene a destarti e
a raccontarti la verità del tuo cuore.
Ascoltala questa voce! E' la poesia della tua anima che viene recitata.
Solo per te!"

 

 

ELENA BERNABE’

Laureata in Psicologia all'Università di Padova
Fondatrice e responsabile della redazione www.eticamente.net
Mamma di tre bambini

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Categoria: